Eventi
Prossimi appuntamenti al Castello San Giorgio

Anche quest'anno si rinnovano due appuntamenti classici del nostro museo.

Archeologica, ciclo di incontri ad argomento storico e archeologico: 6 e 20 aprile 2013

Paleofestival, il festival dell'archeologia dedicato a tutti i bambini e non solo: 25 e 26 maggio 2013

Presto saranno disponibili tutti i dettagli degli eventi.

 
Seminario di egittologia

Si informano i gentili Signori che sono aperte le iscrizioni al Seminario di Egittologia per l'anno 2012.
Il seminario sarà tenuto dal Professor Giacomo Cavillier direttore del Centro studi di Egittologia e Civiltà Copta "J.F.Champollion" e presidente dell'Accademia Egizia di Genova.

Il tema di questa edizione sarà: LA VENERABILE HATSHEPSUT, archeologia, storia e mito del faraone-donna.

La prima lezione si svolgerà presso il Museo del Castello di San Giorgio, Via XXVII Marzo- La Spezia, alle ore 16.30-18.00 venerdì 30 novembre (le altre date sono 7, 14 e 21 dicembre 2012 allo stesso orario).
La quota di iscrizione è di 20 euro,  e deve essere versata in Palazzina della Arti (via Prione, 238) entro la fine di ottobre.

Link alla locandina del seminario.

 
Oro, rosso e blu - opere di Federico Anselmi

Sabato 4 agosto alle ore 18:00, nello scenografico spazio del Castello San Giorgio, apre la mostra di Federico Anselmi dal titolo "Oro, rosso e blu", progettata da Marzia Ratti e curata da Giovanna Riu.
Oggi la pittura di Anselmi si presenta allo sguardo con colori intensi che vanno dai blu ai rossi e bruni caldi: l’oro e l’argento si insinuano tra le campiture opache in contrappunto di luce ed ombra. La vecchia tavola dall’artista molto amata in passato, ha fatto posto alle vele dismesse di ottocenteschi vascelli: olone di canapa dense di trama che ancora trattengono nelle loro fibre la storia dei mari che hanno attraversato macerate dal sole,dalle tempeste,sfilacciate e forate in più punti, esse, sotto le mani dell’artista rinascono a nuova vita. "La preparazione di queste vele è lunga e laboriosa dice il pittore - l’imprimitura deve essere resa morbida così che il tessuto, nel tempo che verrà, si possa arrotolare senza causare crepe sulla superficie dipinta. La stesura delle mestiche viene eseguita in assenza di giudizio critico: la mente si ritrae per lasciare spazio ai territori inesplorati dell’inconscio e le mani libere da ogni condizionamento della ragione, spalmano in modo automatico i colori sul tessuto. L’opera nasce nel silenzio e nel vuoto della coscienza vigile. Da anni Anselmi si adopera in questo campo della pittura informale e astratta però, in questi ultimi mesi del 2011 l’artista si è trovato a ripercorrere la strada del figurativo emozionale introducendo nel suo dire le immagini delle Cinque Terre, non così come oggi sono, ma come emergono dal suo ricordo. I nuovi quadri vivono nell’assenza di ogni forma umana ma non tacciono le fatiche di chi, nel passato ha saputo, con orgoglio ostinato, costruire terrapieni per la vigna là dove esisteva solo roccia quasi verticale sul mare. Protagonista assente, potremmo dire, l’uomo. L’uomo che crea ma che pone anche le premesse di una distruzione che infine tutto riporta a franare nel mare. Gli anni trascorsi nel dipingere in astratto non sono andati persi, dunque .Anselmi in questa ultima fatica porta all’interno delle tele tutta l’esperienza della sua fase informale e in queste ultime intuizioni il figurativo si affianca gradevolmente all’astratto in una danza di colori morbidamente suggestivi.

La mostra sarà visitabile fino al 2 settembre

Ingresso libero, seguirà aperitivo.

 
Endless - opere di Alessandra Turolli Catani

Sabato 23 giugno alle ore 18.00, nello scenografico spazio del Castello di San Giorgio, apre la mostra di Alessandra Turolli Catani, progettata da Marzia Ratti e curata da Giovanna Riu.
Il titolo Endless –senza confine- comprende un ciclo di opere recenti dipinte tra il 2011 e il 2012. Il tema di riferimento è quello del viaggio –metafora classica della vita- dentro e oltre se stessi alla ricerca della propria sostanza spirituale. L’ambientazione dello sguardo è nel deserto dove lo spazio è illimitato come i mutamenti rapidi provocati dal giro dei venti.
L'artista, proveniente da Bergamo, ha scelto di vivere per la maggior parte dell'anno a Maralunga di Lerici.

La mostra sarà visitabile fino al 29 luglio.

Ingresso libero, seguirà aperitivo.

Link all'invito della mostra.

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 20 di 23


Note legali e privacy policy